Notiziario n. 129 del 29 giugno 2020

Lavoro agile: consultazione della Funzione Pubblica

sull’esperienza di questi mesi e le prospettive future.
La prima fase della rilevazione termina il 30 giugno

Importante iniziativa del Ministero della Pubblica Amministrazione.

E’ attivo infatti presso il portale PartecipaPa, al link partecipa.gov.it, una consultazione pubblica riservata ai dirigenti e ai funzionari della PA per la rilevazione dell’esperienza di lavoro agile svolta in questi mesi caratterizzati dalla grave emergenza sanitaria.

In particolare è prevista la ricognizione delle esperienze, giudizi, valutazioni e proposte di miglioramento necessari a definire lo sviluppo dello smart working, a regime, come uno dei principali strumenti di innovazione e modernizzazione del lavoro pubblico.

Come è noto l’adozione del lavoro agile come modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa ha permesso di assicurare la continuità delle prestazioni rese dagli Uffici garantendo la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori, oltre che dei cittadini che hanno potuto fruire di gran parte dei servizi da remoto.

Ora si tratta di non disperdere questa importante esperienza, ma di renderla duratura, permettendo da subito un graduale riavvio in sicurezza delle attività connesse alle esigenze di ripresa dopo il lockdown e a regime una forte implementazione delle percentuali ora previste per il lavoro agile. Che dovrà diventare uno strumento non solo di conciliazioni vita lavoro, ma un formidabile strumento di digitalizzazione e di rivisitazione dei processi e di sviluppo delle competenze e delle professionalità.

Ecco perché come FLP riteniamo molto importante questa iniziativa, che si inserisce all’interno di un processo più articolato di partecipazione dal basso, diffusa, in cui ogni operatore potrà contribuire all’elaborazione e alla definizione di prassi virtuose.

Le nostre Amministrazioni non hanno bisogno di nuove norme che si accavallano a quelle già prodotte copiosamente in questi anni, ma di azioni concrete, comportamenti conseguenti, adeguamenti organizzativi che superino la visione burocratica e gerarchico funzionale che ancora oggi è troppo presente nelle nostre Amministrazioni.

I contenuti della rilevazione costituiranno senza dubbio un utile strumento per tutti noi, specie ora che è imminente la riapertura del confronto con la Ministra Dadone proprio sul lavoro agile a regime.

Invitiamo quindi tutte le lavoratrici ed i lavoratori a partecipare alla rilevazione promossa dalla Ministra per la Pubblica Amministrazione, per non perdere l’occasione di partecipare ad una iniziativa in cui ognuno di noi può dire la sua e contribuire a cambiare il volto del nostro lavoro e dei nostri Uffici.

E invitiamo altresì i nostri Coordinamenti Nazionali ad avviare le più idonee iniziative presso le proprie Amministrazioni affinché le stesse operino al meglio per assicurare la piena riuscita dell’importante iniziativa della F.P. che è tesa, attraverso la ricognizione e l’analisi anche critica delle esperienze vissute durante l’emergenza Covid-19, a costruire le basi per la messa a punto delle concrete modalità di realizzazione a regime dello smart working.

A cura della Federazione FLP