Notiziario n. 17 del 14 febbraio 2020

Riduzione straordinario del personale Civile nel Dipartimento della PS

La denuncia della FLP

Con l’allegata lettera, inviata ieri al Dipartimento della Polizia di Stato e ad altri uffici della nostra Amministrazione, la FLP ha denunciato la nuova limitazione, disposta con recenti Circolari del Dipartimento della Pubblica Sicurezza,  riguardante l’attribuzione media di ore di straordinario i lavoratori civili in servizio presso alcune Direzioni Centrali della PS, le Questure e gli Uffici di Gabinetto delle Prefetture.

Si tratta di una decisione inaccettabile, considerato anche il continuo rimpinguamento dei capitoli dello straordinario per i Vigili del Fuoco e per il Personale della Polizia di Stato (anche nel decreto cosiddetto “mille proroghe” in sede di conversione in Parlamento sono previsti emendamenti che integrano tali risorse) e non riteniamo rispondente a principi di corretta gestione amministrativa sottrarre risorse al personale civile, che per legge svolge mansioni amministrative, e consentire invece che di tali risorse si avvalgano le forze di polizia che, di fatto e contro le previsioni di legge, vanno sempre più a sostituire il personale civile nelle funzioni amministrative e contabili.

Nella lettera, che abbiamo indirizzato anche al Ministro dell’Interno abbiamo richiamato l’attenzione anche sul fatto che la nostra Amministrazione ormai da anni non indice più concorsi per l’assunzione di nuovo personale qualificato e non si hanno neppure notizie di quei concorsi che, già da oltre un anno, sono stati autorizzati dal Parlamento. 

________________________________

Roma, 13 febbraio 2020                                                                                                      

Al Dipartimento della Pubblica Sicurezza Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza
Ufficio Affari Generali e Personale
del Ministero dell’Interno

e, p.c.

Al Dipartimento per l’amministrazione generale, per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie del Ministero dell’Interno Direzione centrale per le politiche del personale dell’amministrazione civile

All’Ufficio Relazioni Sindacali dell’Amministrazione Civile dell’Interno

All’Ufficio di Gabinetto
del Ministro dell’Interno

Oggetto: Riduzione risorse per il lavoro straordinario effettuato dal personale dell’Amministrazione Civile – Circolari del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. 

Codesto Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha recentemente diramato una serie di note con le quali, per effetto della riduzione degli stanziamenti in bilancio, è stata disposta una nuova limitazione riguardante l’attribuzione media di ore di straordinario per ogni dipendente civile in servizio presso talune Direzioni Centrali, Questure e Uffici di Gabinetto delle Prefetture.

Tale limitazione, oltre ad essere penalizzante in ordine al corretto svolgimento dei servizi in settori delicati ed oberati da lavoro, costituisce un danno economico nei confronti del personale interessato.

In controtendenza, si assiste, invece, ad un continuo rimpinguamento dei capitoli dello straordinario per i Vigili del Fuoco e per il Personale della Polizia di Stato (anche nel decreto cosiddetto “mille proroghe” in sede di conversione in Parlamento sono previsti emendamenti che integrano tali risorse).

Riteniamo corretto e doveroso destinare risorse ulteriori ai Vigili del Fuoco ed al Personale di Polizia che svolge servizi istituzionali, mentre non riteniamo rispondente a principi di corretta gestione amministrativa sottrarre risorse al personale civile, che per legge svolge mansioni amministrative, e consentire invece che di tali risorse si avvalgano le forze di polizia che, di fatto e contro le previsioni di legge, vanno sempre più a sostituire il personale civile nelle funzioni amministrative e contabili.

Tale situazione è aggravata, altresì, dal fatto che il Ministero dell’Interno ormai da anni non svolge più – ad eccezione di quelli per la carriera prefettizia – concorsi per l’assunzione di nuovo personale qualificato (e non si hanno neppure notizie di quei concorsi che, già da oltre un anno, sono stati autorizzati dal Parlamento). 

Questa grave omissione, rischia di depauperare sempre più gli Uffici e di stressare eccessivamente il personale civile in servizio che paradossalmente da ora disporrà anche di minori risorse per far fronte alle esigenze connesse alle proprie funzioni.

Si invitano, pertanto, gli Uffici indirizzo (per competenza e per conoscenza) ad adoperarsi con la dovuta urgenza per rimpinguare i relativi capitoli dello Straordinario a disposizione del personale dell’Amministrazione Civile.     

Il Coordinatore Generale FLP Interno
Dario Montalbetti

Scarica PDF

A cura del Coordinamento FLP-Interno